Go to Top

Punto famiglia

Il punto famiglia rappresenta uno strumento di innovazione culturale sul territorio che intende valorizzare la dimensione del protagonismo familiare, del mutuo aiuto e della solidarieta’ , fornendo forme di sostegno concrete ai bisogni contingenti della famiglie e mettendo a loro disposizione spazi, risorse, competenze umane e professionali. Questo progetto prevede la propria sede presso la Fondazione

“il giardino delle rose blu” ubicata a Frosinone in Piazza Europa. In una delle stanze della fondazione e’ allestito uno sportello dedicato al Punto Famiglia che viene gestito dai volontari stessi della Fondazione che garantiscono la loro presenza un giorno a settimana con orario 10-12.

Questo progetto e’ rivolto a tutti i cittadini in bisogno che possono recarsi presso lo sportello nei dovuti orari , per essere ascoltati, guidati ed informati in merito alla problematica portata ed esposta. I volontari cha hanno la responsabilita’ del punto famiglia sono professionisti dell’ascolto, ovvero Consulenti Familiari in grado di accogliere le persone in maniera professionale ed offrire il supporto necessario sia informativo che psicologico.

DESTINATARI

Il punto Famiglia e’ rivolto alla famiglia in senso completo e ad ogni singolo individuo in uno stato di bisogno.

Il progetto intende dare una risposta globale ai vari problemi, fornendo adeguato sostegno, ricercando soluzioni per attuare cambiamenti necessari per il raggiungimento della consapevolezza di se e al fine di rispondere ai nuovi ed attuali bisogni della famiglia.

MEZZI

il mezzo per la propagazione e divulgazione del progetto Punto Famiglia e’ sostanzialmente racchiuso nella sensibilizzazione del territorio attraverso la propaganda della esistenza del punto di ascolto. La Fondazione ha espressamente realizzato delle brochure complete di tutti gli aspetti del progetto che vengono distribuite in Fondazione e durante altre occasioni di incontro.

OBIETTIVI

A BREVE TERMINE: fornire soluzione concrete a problematiche.

Ad esempio aiutare le persone a come e quando rivolgersi alle istituzioni per problemi burocratici; Fornire medicinali senza costo in caso di bisogno. Aiutare con la terapia dell’ascolto ad alleviare sofferenze.

A LUNGO TERMINE: riuscire a raggiungere una sensibilizzazione e conoscenza da parte del territorio dei vantaggi di un punto famiglia a loro disposizione e soprattutto una maggiore consapevolezza di se’ in relazione alle problematiche quotidiane.

COSTI

I costi per i volontari: tesseramento annuale alla Fondazione
I costi per la Fondazione: segreteria, telefono e stampa di materiale divulgativo

TEMPI

Il progetto non ha un termine ma prevede di operare continuativamente nella realta’ del territorio

 

FIRMATO

SAVOIA LUCIA
Consulente Familiare e volotaria presso la Fondazione.